Curling Club Lugano

Vi ricordate la nevicata che paralizzò il Ticino il primo sabato di marzo dello scorso anno? Ecco: i Resegadüsc probabilmente non la scorderanno mai, perché quel giorno sfidarono le intemperie per raggiungere la Waldhaus-Arena di Flims e giocare il loro primo torneo sul ghiaccio da halle. Fu una splendida esperienza, che quest’anno la squadra di Igor, Giulio, Nuno, Cristiana e Stefania ha voluto ripetere.

Rispetto alla folta partecipazione della passata edizione, quest’anno il torneo contava soltanto otto squadre iscritte, ma il valore dei contendenti era comunque molto alto. Per i nostri Resegadüsc l’esordio è di quelli tosti: l'avversario è la forte squadra locale del Flims Multikulti, che infligge loro una severa batosta: 17-6! Ancora troppi i sassi sbagliati per poter competere con un quartetto che durante tutto l’arco della sfida ha commesso pochissimi errori. Nel turno pomeridiano i Resegadüsc incontrano l’altra squadra ticinese presente al torneo, ovvero gli Apéro Team di Chiasso. La squadra di Athos si schiera con una formazione inedita e molto… familiare (con la mamma Elsa e la moglie Nadia). Anche in questo caso i Resegadüsc vengono sconfitti con merito.

Per le partite della domenica Cristiana avrebbe dovuto subentrare a Stefania, ma nottetempo, inaspettatamente, la neve torna protagonista (e cosa sarebbe Flims senza una nevicata?!): cadono almeno trenta centimetri, che la costringono la lead a girare la macchina sul San Bernardino e a fare ritorno a Lugano. Nella partita del mattino i Resegadüsc affrontano un’altra squadra-famiglia, i tedeschi del Troja Trade.ch. Il quartetto è sicuramente alla portata dei luganesi, che tuttavia, dopo un inizio favorevole, subiscono la rimonta e perdono di nuovo, con grande rammarico. La formula del torneo prevede che l’ultimo turno venga stabilito in base alle posizioni di classifica (1-2, 3-4, 5-6, 7-8), a prescindere se le squadre si siano già affrontate in precedenza. Igor e compagni, ormai ottavi, affrontano i settimi: è ancora il Troja Trade.ch, per quella che deve essere la rivincita dell’orgoglio. E così è. La due giorni di Flims si conclude con un bel successo per 8-2: i sei end conquistati consentono inoltre ai Resegadüsc di superare sia la squadra tedesca sia Pontresina e di concludere al sesto posto. Ad alzare il trofeo, raffigurante una bellissima marmotta di bronzo (per l’appunto “Mungga” nell’idioma locale), è stata, secondo logica, la squadra locale del Flims Arena Plus, capitanata dall’esperto svedese Anders Kraupp. Completano il podio il CC Uznach di Schubiger e le giovani ragazze del CC Wetzikon Abplanalp.

I Resegadüsc tornano a casa con un risultato invero piuttosto deludente, ma il torneo grigionese può comunque rappresentare un ottimo allenamento in previsione dei prossimi Campionati Ticinesi, che si disputeranno proprio sul ghiaccio della Waldhaus-Arena.

> Classifica Mungga-Cup (sito CC Flims)